Contattaci al NUMERO VERDE 800.593.333

0

Il tuo Carrello è vuoto

A preoccupare i medici, in questo periodo, oltre alla diffusione del SARS-CoV-2, sono le influenze stagionali. I comuni virus influenzali potrebbero circolare meno quest’anno, rispetto al passato, sia per l’elevato numero di vaccini effettuati, sia per l’uso delle mascherine e degli altri strumenti di protezione individuale. Tuttavia, i casi non mancano e gli effetti, come avviene solitamente, sono acuti e di media durata (una o due settimane).

Trattandosi di una malattia virale causata da più ceppi (H1N1, H5N1 sono varianti diverse del virus influenzale, anche se tutti appartengono alla stessa famiglia), non esistono cure specifiche ma solo farmaci in grado di alleviarne i sintomi. Come per il Nuovo Coronavirus, anche per l’influenza stagionale, l’arma migliore di cui si dispone è la prevenzione.

Come prevenire l’influenza

La prevenzione si fonda su tre principi:

  • Evitare di entrare in contatto con il virus. Non sempre è possibile, soprattutto se si frequentano spazi pubblici, ad esempio i luoghi di lavoro e i mezzi di trasporto pubblico. In generale, sarebbe opportuno cercare di evitare gli spazi affollati, igienizzare le mani con acqua e sapone più volte durante il giorno. In mancanza d’acqua, usare i gel idroalcolici che tutti abbiamo imparato a conoscere, come rapidi ed efficaci disinfettanti. Evitare gli sbalzi termici è altrettanto importante, in quanto il freddo intacca le difese immunitarie, spianando la strada alle infezioni virali.
  • Il vaccino antinfluenzale è un’altra via da seguire, contestualmente alle precedenti, per prevenire le influenze. Siamo in grado di capire quale ceppo colpisce in prevalenza, ogni anno, e quindi di approntare le dosi di vaccino necessarie a coprire le fasce più deboli della popolazione. Poi esiste una terza via, non alternativa alle prime due, ma complementare.

Il ruolo dell’integratore alimentare AHCC nella prevenzione dell’influenza

Poiché prevenire è importante ma non sempre facile, soprattutto se si lavora a contatto con altre persone, è altamente consigliabile preparare il sistema immunitario, rinforzandolo.

L’AHCC, integratore alimentare molto noto in Giappone, può avere (secondo diversi studi sull’argomento), un’azione potenziante sul sistema immunitario, comportandosi come un “super-alimento” per le molecole dello stesso. Il vaccino, in qualche modo, “arma” i globuli bianchi, perchè siano in grado di riconoscere il virus e combatterlo; l’AHCC invece li nutre rendendoli più efficienti.

Prendendo in esame due persone vaccinate, di cui una assume AHCC mentre l’altra no, osserveremo che entrambe inizieranno subito a combattere il virus, ma una delle due persone (quella che avrà assunto l’integratore) lo farà con maggiore efficienza e forse non svilupperà l’infezione.

Le persone non vaccinate possono ugualmente utilizzare l’integratore AHCC per aiutare il sistema immunitario a prevenire l’arrivo dell’influenza stagionale. Tutti i virus, in generale, hanno più difficoltà ad aggredire un organismo con un sistema immunitario forte. Stando ai risultati di alcune ricerche, chi ha assunto l’AHCC avrà sintomi più lievi, una volta contratta l’influenza, e una guarigione molto più veloce.

L’osservazione sperimentale di numerosi casi ha permesso di comprendere come la molecola abbia un ruolo importante nella prevenzione dell’influenza stagionale.

L’integratore risulta svolgere il suo ruolo soprattutto in ambito preventivo, non in fase di terapia, per questo ne è consigliata l’assunzione prima del manifestarsi dei sintomi. L’effetto descritto si esplicherebbe a virus già contratto, anche se l’azione di AHCC sarà meno efficace rispetto ad un soggetto sano. Prevenire, anche nel caso dell’influenza stagionale, è meglio che curare.



Altro in Notizie

Morbo celiaco e sistema immunitario
Morbo celiaco e sistema immunitario

La celiachia è una malattia molto comune (colpisce circa 1 persona su 100) causata da una reazione immunitaria al glutine in persone...
Sindrome di Reiter una malattia del sistema immunitario
Sindrome di Reiter una malattia del sistema immunitario

La sindrome di Reiter è una patologia ad eziologia infettiva legata all’insorgenza di processi infiammatori che colpiscono diversi organi. La causa primaria è...

Rimedi naturali contro nausea e vomito da chemioterapia
Rimedi naturali contro nausea e vomito da chemioterapia

Tra gli effetti collaterali più comuni indotti dai farmaci utilizzati per la chemioterapia, vi sono la nausea e il vomito...